Il 2020 ha indubbiamente rappresentato l’anno più buio per il settore della cultura e dello spettacolo. L’intera filiera dell’intrattenimento  a partire da club, festival e concerti, passando per musei e mostre, fino ad arrivare a cinema e teatri – ha pagato un prezzo altissimo a causa della pandemia globale.

Stando all’analisi dei cali medi condotta dai ricercatori del gruppo ASK dell’Università Bocconi di Milano sulla base dei dati forniti dall’Osservatorio dello Spettacolo SIAE, emerge che molte delle nuove abitudini continueranno a fare parte del nostro modo di fruire dello spettacolo, in primis il digitale.

Questo periodo di stallo ha contribuito alla diffusione di nuove tecnologie innovative: lo scorso anno sempre più operatori hanno avviato una sperimentazione con la creazione di sale “virtuali” speculari a quelle “fisiche” sia durante la chiusura delle sale sia nelle fasi di riapertura a capienza ridotta. Di sicuro quello che ci aspetta è un mondo ibrido, e in questo senso la digitalizzazione rappresenta un nuovo modo per connettere le persone e i luoghi attraverso un’esperienza accessibile senza limiti.

Infatti, grazie al tour virtuale spariscono i limiti legati agli orari di apertura e agli spostamenti e il locale è raggiungibile in qualsiasi momento, 24 ore su 24, da qualsiasi città e con qualsiasi device.

Nel campo della realizzazione di ambienti fisici in realtà virtuale 3D, Virtualplace di TicketSms offre la possibilità di creare veri e propri tour virtuali, siano essi ambienti di rilevanza culturale (musei e luoghi di interesse), siano essi destinati alla presentazione, vendita o noleggio di strutture ed abitazioni. La scansione 3D della venue riesce a produrre un modello virtuale iperrealistico, che conserva le perfette proporzioni degli ambienti e degli elementi che ospitano.

Con un’utenza sempre più ampia e integrando il concetto di visita a distanza, le location diventano accessibili a nuove fasce di pubblico e abbattono le barriere architettoniche, risultando inclusive per ogni forma di disabilità.

Inoltre è possibile impostare dei punti d’interesse su specifiche zone o oggetti multimediali per guidare il visitatore nel tour e soddisfare le sue curiosità. I i tour virtuali di altissima qualità offerti da TicketSms consentono a museiedifici storici e luoghi di cultura di creare un’esperienza interattiva unica e personalizzata, permettendo di inserire non sono solo contenuti audiovisivi, ma anche contenuti testuali per approfondimenti e contenuti audio, che possono essere progettati anche in multilingua per soddisfare le esigenze di visitatori stranieri ed essere fruibili su scala internazionale.

Attraverso la piattaforma di vendita di TicketSms una volta realizzato il tour virtuale sarà possibile anche venderlo con un sistema di biglietteria totalmente integrabile.

Ci si può dimenticare di limiti di capienza e norme di distanziamento sociale. Infatti il tour virtuale è fruibile da un numero illimitato di visitatori e la location non subisce variazioni di affluenza dovute alla stagionalità o al periodo. Virtualplace di TicketSms rappresenta così un’opportunità unica per poter promuovere i luoghi della cultura e dello spettacolo nonostante il difficile periodo che stiamo attraversando, permettendo ad un pubblico sempre più ampio di scoprire le venue in completa sicurezza.

Recommended Posts